martedì
23 gennaio 2018
ore 01:27
 
  Percorso :: home > servizi > associazioni > Associazione Giochi Storici  

:: Previsioni Meteo ::
:: Orari Autobus ::
:: Numeri Utili ::
:: Associazioni ::


Associazione Giochi Storici

Presentazione :: I Quattro Quartieri


Era il 16 giugno 1987 quando, davanti al Notaio Colangeli, i soci fondatori dell'Associazione “Giochi Storici” firmavano l'atto costitutivo. La sede veniva fissata in Via Lapis al numero 20 e come si legge all'articolo 3: “l'Associazione si propone senza scopo di lucro la realizzazione di tornei, giostre e ogni altro gioco che nei secoli passati si disputavano a Cagli”.
Da quel giorno sono passati quasi vent'anni e il sogno di avere un appuntamento importante che facesse rivivere ai cagliesi i tempi della sua bellezza e della sua ricchezza rinascimentali è divenuto realtà.
Quest'appuntamento è il Palio Storico “Giuoco dell'oca” che viene disputato ogni anno la seconda domenica del mese di Agosto. La gara si svolge su di un percorso di 54 caselle all'interno delle quali 4 Quartieri in cui è divisa Cagli, Sant' Agostino, Sant'Andrea, Sant'Angelo Maggiore e San Francesco, si disputano ai dadi e cercando di superare le prove poste in alcune caselle, la splendida oca in ferro battuto opera dell'artista cagliese Antonio Cerretini. Quest'anno, nell'arena di Sant'Emidio, più di 1300 persone hanno assistito alla maggiore manifestazione, sia per impegno economico che per affluenza di spettatori, organizzata dall'Associazione
L'attuale Consiglio, in conformità all'intento che si era posto all'atto dell'insediamento, cioè di far vivere il Palio tutto l'anno, ha lavorato affinché nascessero anche nuove attività e manifestazioni: lo scorso anno è stato costituito il gruppo “Arcieri dell'oca” che svolge già gare a livello nazionale, è allo studio la nascita di una compagnia di balestrieri e si sono attivati contatti affinché i gruppi dei madrigalisti e degli sbandieratori possano ricostituirsi e farsi conoscere anche fuori dalle mura cittadine.
Sempre sul solco dell'obiettivo succitato da quest'anno l'Associazione ha istituito il Premio ”Il Cagliese” attraverso il quale si vuol dare riconoscimento a quelle persone che nella Città, silenziosamente, lavorano e si impegnano, in maniera volontaria, alla sua crescita e valorizzazione. Il simbolo del Premio è una pregevole scultura del Maestro Antonio Cerretini che ha, in questo modo, voluto ribadire il proprio amore per Cagli e per i Giochi Storici. La prima edizione della manifestazione si è svolta nella splendida cornice ottocentesca del teatro comunale alla presenza di centinaia di cagliesi e amanti della Città..
Inoltre l'Associazione è attiva anche nel recupero e nella salvaguardia del patrimonio storico e artistico della Città di Cagli attraverso il contributo per restauri in numerose chiese cittadine come San Francesco e San Bartolomeo e attraverso il recupero di scritti di nostri illustri concittadini; per citare un esempio nel 2001 è stato donato alla biblioteca comunale uno scritto del commediografo cagliese Bernardino Pino vissuto nel XVI secolo.
Occorre a questo punto notare come vero motore di queste molteplici attività siano i cittadini stessi che con la loro dedizione e la loro passione rendono attuabili i programmi proposti.
E' a loro che il Consiglio si rivolge per ringraziarli della forza che donano attraverso la disinteressata e amorevole partecipazione e per esortarli a continuare sull'attuale strada affinché Cagli possa rimanere l'incantevole e vivibile luogo che i nostri padri ci hanno donato e che noi speriamo di ridonare migliorato nelle mani di chi ci succederà.

 
Sezione curata da Atanasio  
  © 2004-2018 Spirito Cagliese v.1.0

:: per contattare lo Staff clicca qui ::
:: risoluzione consigliata 800x600 ::
:: pagina generata in 0,0000 secondi ::